Programma Feste di NATALE

13/12/15

scritto da

Categorie: Notizie ed eventi

Commenti: 0

A San Giovanni Rotondo dall’11 dicembre al 6 gennaio si svolgerà il “Natale sotto le stelle”, una importante manifestazione natalizia organizzata con il patrocinio e la collaborazione dell’Amministrazione comunale di San Giovanni Rotondo. La location di tutta la manifestazione è il seicentesco borgo antico della città di San Pio, dove nella splendida piazza del Municipio, verrà riprodotto un vero e proprio villaggio nordico, con i caratteristici mercatini di natale, costruiti da un gruppo di maestri d’ascia del trentino che verranno in città per realizzare i caratteristici chalet in legno. Ogni casetta sarà addobbata al meglio con luci, lanterne e stelle di natale e al centro della piazza verrà posizionato un maestoso albero di Natale alto ben 8 metri che verrà addobbato con più di mille lampadine colorate. Secondo la migliore tradizione natalizia, non poteva mancare il red carpet che farà da cornice a tutta la piazza e il Corso Umberto I° rendendo ancor più piacevole lo shopping.

Il Municipio, l’intera piazza e il Corso Umberto I° saranno illuminati con uno straordinario tappeto di luci colorate che renderanno l’atmosfera ancor più natalizia e decisamente suggestiva accompagnata da una filodiffusione con brani tipici natalizi; tutte le sere avremo esibizioni imporvvisate di artisti di strada, giocolieri, trampolieri, clown e gli immancabili zampognari del Gargano. All’interno del mercatini ci saranno le migliori attività enogastronomiche selezionate tra le tante che ne hanno fatto richiesta, per la loro professionalità, serietà e la massima qualità dei prodotti che proporranno. Infatti dalla Svizzera arriverà un famoso maestro cioccolataio che preparerà dell’ottima cioccolata calda, guarnita con ottima panna fresca, la deliziosa fonduta di cioccolato bianco accompagnata dai mirtilli e dalle fragole, i Maestri gastronomi di Norcia e di Faeto proporranno i migliori salumi e formaggi della tradizione italiana, tra cui il fantastico capocollo di Martina Franca, il prosciuto di maiale nero, i salumi di cinghiale, il caciocavallo podolico, il pecorino di Fossa; un Maestro casaro del Gargano preparerà al momento delle squisite mozzarelle, ci saranno i panettoni artigianali di grande tradizione e con piacevoli varianti come quelli al peperoncino fichi e zafferano. Le pizze fritte, i caranci e i cavicioni ripieni di ricotta e ceci, le scartellate li prepareranno un gruppo di Maestri pasticceri, secondo le antiche ricette tradizionali e non mancherà la classica bevanda nordica, il vin brulè che verrà proposto nello chalet dedicato al Trentino insieme alle castagne. Degli artigiani locali proporranno diverse soluzioni per i regali natalizi tutti lavorati rigorosamente a mano. Garantiamo assaggi e degustazioni gratuite per tutti ed i bambini saranno entusiasti quando vedranno un trionfo di dolciumi, crepes e una novità, lo zucchero filato colorato, oltre ad un grande assortimento di giochi per tutte le età.

Adiacente alla piazza del Municipio verrà allestita la casa di Babbo Natale, ricostruita fedelmente come quella originale di Rovaniemi in Lapponia, tutta realizzata in legno dove al suo interno ci sarà Babbo Natale che, seduto su un imponente trono tappezzato di velluto rosso riceverà i più piccini che potranno incontrarlo e consegnargli le letterine e i disegnini. A tutti loro verrà data gratuitamente la possibilità di farsi delle fotografie insieme a Babbo Natale e verrà regalato un dolce pensierino. All’interno del chiostro comunale verrà allestita una straordinaria mostra di presepi dell’arte presepiale napoletana e potrà essere visitata gratuitamente durante tutta l’intera manifestazione.

Il 31 dicembre, a partire dalle 23.30 e tempo permettendo, si svolgerà il capodanno in Piazza con tanta musica, spumante e panettone offerto (fino ad esaurimento scorte) a partitre dalle 23.30.
Il 6 gennaio alle ore 17.00 la Befana scenderà dal tetto del Municipio e consegnerà a tutti i bambini una calza con i dolciumi. Un grande concerto musicale e fuochi pirotecnici concluderanno la manifestazione. I mercatini di Natale e la mostra di presepi, saranno aperti tutti i giorni a partire dall’11 dicembre al 6 gennaio con orario continuato dalle 10.30 alle 23.00 e i giorni festivi fino alle ore 01.00. La casa di Babbo Natale sarà aperta tutti i giorni dall’11 dicembre al 6 gennaio con orario continuato dalle 10.30 alle 20.30. Babbo Natale sarà presente nella casa i giorni 11, 12, 13, 19, 20, 22, 23, 24 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

L’11 dicembre alle ore 18.00 ci sarà la cerimonia di apertura della Manifestazione con l’accensione dellì’albero, delle luminarie, l’apertura della mostra di presepi e dei mercatini natalizi e tante bollicine e assaggi gratuiti per tutti. Tutte le attrazioni saranno visitabili anche da persone portatrici di handicap, abbiamo previsto bagni pubblici gratuiti e diversi parcheggi in prossimità della piazza del Municipio (Piazza Europa e Piazza dei Caduti). Per tutte le informazioni contattare l’Organizzatore Massimo Pitti al numero 333-7073999.

1° GIUGNO OSTENSIONE PERENNE DEL CORPO DI PADRE PIO

27/05/13

scritto da

Categorie: Notizie ed eventi

Commenti: 0
Si rinnoverà e sarà resa permanente, a partire dal primo giugno prossimo, l’ostensione per la venerazione delle reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina.
Sarà il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il cardinale Angelo Amato, a presiedere la Celebrazione Eucaristica per l’inizio dell’ostensione, che si svolgerà il primo giugno prossimo, alle ore 11,00 nella chiesa di San Pio da Pietrelcina. Con lui giungeranno in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, per venerare le spoglie del Santo, tutti i collaboratori che prestano il loro servizio presso il Dicastero. Concelebreranno con il cardinale Amato: mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo; mons. Marcello Bartolucci, arcivescovo segretario della medesima Congregazione e numerosi sacerdoti, cappuccini e diocesani.
Il corpo di san Pio da Pietrelcina resterà nello stesso luogo, cioè nell’intercapedine del plinto centrale della chiesa inferiore intitolata al Santo, custodito in un’urna di vetro.
Tale decisione è maturata in seguito alle numerose telefonate, e-mail, lettere e alle continue richieste dei pellegrini che giungono a San Giovanni Rotondo, nelle quali si esprime il desiderio di poter pregare nuovamente dinanzi alle reliquie del venerato Cappuccino.
I Frati e l’Arcivescovo hanno ritenuto opportuno attuare tale iniziativa proprio in questo Anno della fede, certi di poter rinnovare i benefici spirituali suscitati dalla precedente ostensione (24 aprile 2008 – 24 settembre 2009) e, in particolare, per risvegliare nei cuori dei tanti pellegrini la fede, virtù di cui Padre Pio è stato e continua ad essere un testimone esemplare con i suoi scritti, con la sua spiritualità e, soprattutto, con la coerenza della sua vita

PAPA FRANCESCO

18/03/13

scritto da

Categorie: Notizie ed eventi

Commenti: 0

FRANCESCO
Camminare, edificare-costruire, confessare.

 

Un’esortazione a camminare alla presenza del Signore, ad edificare la Chiesa sul sangue di Gesù, a confessare il Cristo Crocifisso, altrimenti si confessa la mondanità del demonio. E’ quella pronunciata a braccio da Papa Francesco ieri pomeriggio nella messa “pro Ecclesia” celebrata a conclusione del Conclave nella Cappella Sistina con tutti i cardinali elettori. “Camminare. «Casa di Giacobbe, venite, camminiamo nella luce del Signore» (Is 2,5). Questa è la prima cosa che Dio ha detto ad Abramo: Cammina nella mia presenza e sii irreprensibile. Camminare: la nostra vita è un cammino e quando ci fermiamo, la cosa non va. Camminare sempre, in presenza del Signore, alla luce del Signore, cercando di vivere con quella irreprensibilità che Dio chiedeva ad Abramo, nella sua promessa. Edificare. Edificare la Chiesa. Si parla di pietre: le pietre hanno consistenza; ma pietre vive, pietre unte dallo Spirito Santo. Edificare la Chiesa, la Sposa di Cristo, su quella pietra angolare che è lo stesso Signore. Ecco un altro movimento della nostra vita: edificare. Terzo, confessare. Noi possiamo camminare quanto vogliamo, noi possiamo edificare tante cose, ma se non confessiamo Gesù Cristo, la cosa non va. Diventeremo una ONG assistenziale, ma non la Chiesa, Sposa del Signore. Quando non si cammina, ci si ferma. Quando non si edifica sulle pietre cosa succede? Succede quello che succede ai bambini sulla spiaggia quando fanno dei palazzi di sabbia, tutto viene giù, è senza consistenza. Quando non si confessa Gesù Cristo, mi sovviene la frase di Léon Bloy: “Chi non prega il Signore, prega il diavolo”. Quando non si confessa Gesù Cristo, si confessa la mondanità del diavolo, la mondanità del demonio”. Un’omelia a braccio, breve con un’inequivocabile esortazione ad essere irreprensibili, a camminare – come chiesto da Dio ad Abramo – alla presenza del Signore. I giorni di grazia appena trascorsi – è stato il monito di Papa Francesco ai cardinali – siano per tutti fonte di coraggio: “Proprio il coraggio – di camminare in presenza del Signore, con la Croce del Signore; di edificare la Chiesa sul sangue del Signore, che è versato sulla Croce; e di confessare l’unica gloria, Cristo Crocifisso. E così la Chiesa andrà avanti”. (Fonte TELERADIOPADREPIO)

 

23 SETTEMBRE, FESTA DI SAN PIO DA PIETRELCINA

29/08/12

scritto da

Categorie: Notizie ed eventi

Commenti: 0

Programma della novena di San Pio da Pietrelcina 2012

Come ogni anno la festa di San Pio sarà preceduta da un novenario
di preparazione, con Celebrazioni Eucaristiche presiedute da cardinali,
arcivescovi e vescovi, secondo il seguente programma:

Venerdì 14 settembre: Esaltazione della Santa Croce

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San
Giovanni Rotondo, direttore generale dell’Associazione Internazionale dei
“Gruppi di Preghiera di Padre Pio” e presidente del Consiglio di
Amministrazione della Fondazione “Casa Sollievo della Sofferenza”.

Sabato 15 settembre: Beata Maria Vergine Addolorata -
Primi vespri della XXIV Domenica del Tempo Ordinario

chiesa di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Vincenzo Pisanello, vescovo di Oria.

Domenica 16 settembre: Santi Cornelio papa e Cipriano
vescovo – XXIV Domenica del Tempo Ordinario

chiesa di San Pio da Pietrelcina, ore 11,30, Celebrazione Eucaristica
presieduta dal cardinale Francesco Monterisi, arciprete della Basilica Papale
di San Paolo fuori le mura;

chiesa di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00 Celebrazione Eucaristica presieduta
da mons. Carlo Mazza, vescovo di Fidenza.

Lunedì 17 settembre: Impressione delle stimmate del
serafico padre san Francesco

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Domenico Cornacchia, vescovo di Lucera – Troia.

Martedì 18 settembre: San Giuseppe da Copertino

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Giancarlo Bregantini, vescovo di Campobasso – Boiano.

Mercoledì 19 settembre: San Francesco Maria da
Camporosso

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Piero Marini, arcivescovo titolare di Martirano e
presidente del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali.

Giovedì 20 settembre: Sant’Andrea Kim Taegon e
compagni, martiri

chiesa di Santa Maria delle Grazie, ore 9,30, Commemorazione delle Stimmate di
San Pio,  presieduta da fr. Francesco Daniele Colacelli, ministro
provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa di
Sant’Angelo e Padre Pio;

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Filippo Santoro, arcivescovo metropolita di Taranto.

Venerdì 21 settembre: San Matteo, apostolo ed
evangelista

chiesa di San Pio da Pietrelcina, ore 10,00, Celebrazione Eucaristica per il
personale e i degenti di Casa Sollievo della Sofferenza, presieduta da mons.
Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo e
presidente della Fondazione “Casa Sollievo della Sofferenza”;

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina, ore 18,00, Celebrazione Eucaristica
presieduta da mons. Nunzio Galantino, vescovo di Cassano all’Ionio.

 

Affittacamere Helios - via San Giovanni Battista,8 - 71013 San Giovanni Rotondo Tel: +39 0882 457125 - Cell: +39 340 2847860 - E-mail: info@camerehelios.it